PIANI DI GESTIONE E REGOLAMENTI PER IL VERDE PUBBLICO

I piani di gestione del verde pubblico e i regolamenti per la tutela del verde sono strumenti indispensabili per la gestione del patrimonio paesaggistico verde locale per l’eventuale realizzazione di nuovi progetti. 

I piani di gestione del verde si costituiscono di varie fasi: la prima riguarda lo studio del patrimonio esistente, tramite il censimento del verde possiamo conoscere il numero di alberi che il comune/proprietà possiede. Al censimento può seguire una valutazione del rischio arboreo con redazione di una carta di gestione del rischio (lo studio Arbotek il protocollo Aretè). Attraverso l’esecuzione del censimento e della valutazione del rischio otteniamo uno screening, che diversifica le aree alberate in zone più o meno rischiose. Quindi possiamo successivamente effettuare valutazioni di stabilità e interventi colturali nelle area con un rischio più elevato. 

studio-arbotek-dottore-forestale-arboricoltore-amb
studio-arbotek-dottore-forestale-arboricoltore-ambientata

Nella seconda fase si andrà a realizzare il cronoprogramma degli interventi, nelle aree che necessitano di manutenzione e mostrano le principali problematiche. Ciò evita al decisore pubblico di eseguire la manutenzione in aree e in piante che non necessitano di tali cure immediate. Troppo spesso vediamo potature eseguite solo una volta nei 5 anni di mandato di una giunta comunale e riguardano tutto il patrimonio verde, anche alberi che non necessiterebbero di nessuna potatura. Soprattutto per i piccoli comune, che hanno scarse risorse, l’intervento di manutenzione applicato è quello che nell’immediato è il meno costoso e più vistoso ovvero la capitozzatura (che nel tempo presenterà il suo conto in termini di danni alle alberature).

La terza fase è la creazione del capitolato Speciale per le Opere a Verde, documento tecnico che deve riportare le indicazioni delle modalità d’esecuzione dei lavori e le specificità per le attività di manutenzione.

Il Regolamento del Verde, invece è l’insieme delle norme relative alle modalità di impianto, manutenzione e difesa delle aree verdi pubbliche e private esistenti, i criteri di progettazione e realizzazione di nuove aree verdi, la tutela di parchi e giardini pubblici e delle aree di pregio ambientale-storico-paesaggistico.

Lo Studio Arbotek del Dottore Forestale Raffaele Bistondi redige piani di gestione del verde sia per il pubblico che per il privato, operando principalmente in Val di Chiana, nella Provincia di Arezzo e nelle province vicine.

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte Privacy.